La differenza tra l'acne dell'adulto e quella giovanile

L'acne non è bella, a nessuna età. Sapere come colpisce gli adolescenti o gli adulti può aiutare a prevenirla.

Acne giovanile

L'acne giovanile, di solito, si manifesta su viso, petto e schiena. Questi inestetismi sorgono a causa degli androgeni (gli ormoni "maschili" presenti sia nei ragazzi che nelle ragazze), che si sviluppano durante l'adolescenza e producono sebo in eccesso.

La buona notizia è che gli adolescenti hanno un ricambio cellulare più rapido e una pelle più elastica rispetto agli adulti, il che favorisce la guarigione. Dopo l'adolescenza, l'acne tende a migliorare perché gli sbalzi ormonali si stabilizzano e non provocano altri inestetismi.

Come curare l'acne giovanile

  • Imparare e mettere in pratica buone abitudini di cura della pelle, perché in futuro si è più propensi all'acne.
  • Evitare prodotti che contengano ingredienti aggressivi, non cari e comedogenici (che ostruiscono i pori). Evitare soluzioni cosmetiche come l'alcol, trovate frequentemente in tonici astringenti, perché possono portare la pelle a produrre più sebo, provocando maggiori inestetismi. Evitare fragranze artificiali e coloranti che possono irritare ulteriormente una pelle con tendenza agli inestetismi.
  • Scegliere ingredienti come l'acido salicilico e il perossido di benzoile che impediscono l'accumulo di cellule morte e batteri.
  • Idratare la pelle ogni giorno aiuta a bilanciare la produzione di sebo (anche se la pelle sembra grassa, si consiglia l'uso di una crema senza oli).

Potrebbe interessarti anche: