La luce blu dei dispositivi elettronici può danneggiare la mia pelle?

 

Scopri la connessione che c’è tra Luce Visibile ad Alta Energia (HEV) e l’invecchiamento cutaneo.

Quando si parla di invecchiamento cutaneo, immediatamente pensiamo ai raggi UV che sono da considerarsi tra i maggiori responsabili dei segni del tempo. Sempre più studi scientifici stanno evidenziando che I raggi UV hanno un alleato, la luce blu, che sembra essere una concausa nei processi di invecchiamento precoce. Questa forma di luce visibile è anche conosciuta come Luce Visibile ad Alta Energia (HEV).

Da dove proviene la luce blu?
La luce blu è uno degli spettri della luce solare ma è presente anche nella luce emessa dai display dei nostri smartphone e degli altri dispositivi elettronici. Questa forma di luce è nella banda blu/viola a lunghezza d'onda corta dello spettro di luce visibile. Questo spettro costituisce circa il 35% della radiazione elettromagnetica del sole.

Cosa può provocare la luce blu alla pelle?
Gli ultimi studi suggeriscono che la luce blu potrebbe essere abbastanza forte da penetrare nella pelle, generare radicali liberi e abbattere il livello di collagene. Un’esposizione eccessiva alla luce blu può portare anche a scurire ulteriormente le macchie causate dall’iper-pigmentazione, specialmente nelle carnagioni più scure. È importante inoltre notare che la ricerca è ancora ai primi passi in questo settore e per questo motivo bisognerà attendere più studi per maggiore chiarezza su questo tema.

Come si può proteggere la pelle dalla luce blu?
Applicare una crema solare fisica (alias minerale) che contiene Ossido di Zinco, come Invisible Physical Defence SPF30, che è in grado di riflettere sia i raggi UV che la luce blu, prevenendone i danni. I raggi del sole così come i dispositivi elettronici raggiungono la pelle sia in ambienti indoor che outdoor, quindi è importante proteggerla anche se si è in casa per gran parte della giornata. Invisible Physical Defence SPF30 è una crema multifunzione che, oltre a esercitare un’azione antiage attraverso i filtri fisici, auta a proteggere la pelle dai radicali liberi generati sia dalla luce ambientale che dall’inquinamento, grazie all’azione antiossidante del Tè Verde Matcha. Inoltre la sua formula è arricchita di un complesso bioattivo derivato dal funghi che idrata la pelle in profondità e lenisce per una pelle sana e protetta 365 giorni all’anno.

Potrebbe interessarti anche: